EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Tel Aviv, proteste pro e contro Netanyahu

Tel Aviv, proteste pro e contro Netanyahu
Diritti d'autore 
Di Giulia Avataneo
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

A un mese dalle elezioni Israele si divide tra chi difende il primo ministro e chi ne chiede le dimissioni dopo la sua incriminazione

PUBBLICITÀ

Incrocio di proteste a Tel Aviv, dove manifestanti pro e contro il governo si sono sfiorati, senza incidenti ma con molta tensione. I sostenitori del primo ministro Benjamin Netanyahu hanno protestato nella città israeliana contro la decisione del procuratore generale israeliano di incriminare il premier per i reati di frode, abuso d'ufficio e corruzione.

- Leggi: Israele, accuse di corruzione: cosa succede ora per Netanyahu?

Allo stesso tempo, un altro gruppo è sceso per le strade per chiedere le dimissioni di Netanyahu. Le due fazioni si sono trovate faccia a faccia e l'intervento della polizia ha evitato che ci fossero scontri.

Il procuratore generale Avichai Mandelblit, giovedì scorso, ha incriminato Netanyahu per una serie di accuse che vanno dall'aver accettato regali in cambio di favori alle pressioni esercitate nei confronti di testate giornalistiche. Una "caccia alle streghe senza precedenti", secondo il primo ministro, il cui cammino verso le elezioni del 9 aprile sembra ora davvero in salita.

Come scrivono i quotidiani israeliani Haaretz e The Jerusalem Post, secondo gli ultimi sondaggi il leader del Likud potrebbe non riuscire a formare una coalizione di destra, con un ribaltamento delle previsioni per la prima volta dall'annuncio delle elezioni: 61 seggi per il centrosinistra; 59 per la destra.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Gerusalemme: Bolsonaro e Netanyahu insieme al Muro del Pianto

Israele, accuse di corruzione: cosa succede ora per Netanyahu?

Israele, Netanyahu incriminato per frode e corruzione