ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Brexit, incontro May-Juncker "costruttivo" ma non risolutivo

Brexit, incontro May-Juncker "costruttivo" ma non risolutivo
Diritti d'autore
REUTERS/Yves Herman
Dimensioni di testo Aa Aa

Faccia a faccia costruttivo ma non risolutivo quello avvenuto fra la premier britannica Theresa May e il presidente della Commissione europea Jean Claude Juncker, in una giornata segnata anche dalla mini-scissione in casa Tory di tre deputate pronte a fare sponda con gli otto protagonisti dei Labour contrari alla brexit. Entrambi hanno riconfermato il loro impegno a rispettare l'integrità del mercato interno dell'Ue e del Regno Unito.

"Ho avuto un incontro costruttivo con il Presidente Juncker questa sera dove ho sottolineato la necessità che si arrivi a un accordo sul backstop che abbia una natura temporanea e fornisca un'adeguata assicurazione legale a entrambe le parti. Questo è cio' che richiediamo se un accordo passerà ai Comuni. Abbiamo concordato sul fatto che bisogna continuare a lavorare per esplorare le opzioni, il tempo è fondamentale ed è interesse di entrambi che la Gran Bretagna lasci l'Unione Europea nel modo corretto".

"Time is the essence", il tempo è essenziale ha sottolineato la May con un occhio verso la data prevista dell'uscita dall'UE: il 29 marzo prossimo. Un accenno di apertura c'è comunque stata visto che entrambi hanno parlato del ruolo che potrebbero assumere accordi alternativi in sostituzione del backstop in futuro, ed hanno incaricato il capo negoziatore dell'Ue Michel Barnier e il segretario di Stato Stephen Barclay di considerare il processo che Commissione europea e Regno Unito seguiranno".

Alcuni attivisti anti brexit mascherati da unicorno si sono presentati davanti al palazzo Berlaymont in attesa dell'arrivo dei due leader e hanno intonato slogan sui "piani fantasiosi" della May.