ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Le stelle dello sport ai Laureus Awards: vincono Djokovic, Biles, Vonn e Wenger

Le stelle dello sport ai Laureus Awards: vincono Djokovic, Biles, Vonn e Wenger
Diritti d'autore
REUTERS/Eric Gaillard
Dimensioni di testo Aa Aa

MONTECARLO - L'attore americano James Marsden è stato il presentatore della sera dei Laureus Awards, prestigiosi premi sportivi, nella Salle des Etoiles allo Sporting Club di Montecarlo.

Il Principe Alberto di Monaco annuncia il premio di Sportivo dell'Anno; "Novak Djokovic".

Novak Djokovic.

Il ritorno di Djokovic

Il tennista serbo è stato protagonista di un clamoroso ritorno nell'olimpo del tennis: dopo molti problemi fisici e un'operazione al gomito, tra 2018 e 2019 ha vinto gli ultimi tre tornei dello Slam: Wimbledon, US Open, Australian Open.
Con il settimo trionfo a Melbourne, il suo bottino di tornei del Grand Slam sale a quota 15, scavalcando un mito come Pete Sampras.

Per Djokovic è il quarto successo ai Laureus Awards.

I record di Simone Biles

Il premio per la Sportiva dell'Anno è andato alla ginnasta americana Simone Biles.

Simone Biles.

La pluripremiata campionessa olimpica a novembre ha vinto la medaglia d'oro dei campionati mondiali di ginnastica, arrivando allo straordinario record di 14 ori. In totale, 20 medaglie complessive ai mondiali, più quattro ori olimpici.

La storia di Wenger

Premio alla carriera (Lifetime Achievement Award) per l'allenatore francese Arsène** Wenger**, che dopo 22 anni ha lasciato l'Arsenal. A premiarlo, il suo ex pupillo, Cesc Fabregas.

Arsene Wenger.

Le lacrime di Lindsey

Il premio Spirit of Sport è stato assegnato alla sciatrice Lindsey Vonn, che ha appena terminato la sua straordinata carriera. Sul palco, la campionessa ha pianto mentre rifletteva sulla sua carriera e ha gridato al pubblico: "Mi mancherete¨".

Premi anche per la Francia campione del mondo di calcio, per il ritorno di Tiger Woods, per il volto nuovo Naomi Watts e come sportivo d'azione lo snowboarder Chloe Kim.
Tra gli atleti paralimpici, ha vinto Henrietta Farkasova e la sua guida Natalia Subrtova (sci alpino paralimpico).

Le stelle brillano sempre

Tanti i campioni presenti a Montecarlo, anche campionissimi del passato: tra di loro, ad esempio, **Boris Becker, Monica Seles e Marvin Hagler.

**

Marvin Hagler.
Monica Seles.