ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Guerriglia anarchica a Torino, il Questore: "solidarietà eversiva"

Guerriglia anarchica a Torino, il Questore: "solidarietà eversiva"
Dimensioni di testo Aa Aa

"Abbiamo avuto a che fare con gente addestrata, fronteggiando un contesto che non ha nulla a che vedere con la protesta sociale". Così all'indomani del pomeriggio di guerriglia urbana che ha paralizzato un'ampia zona ai margini del centro storico di Torino, si esprime il Questore Francesco Messina.

Il corteo era stato indetto per protestare contro lo sgombero del centro sociale Asilo, una ex scuola materna occupata da 24 anni, finita in un'indagine della procura con l'accusa di aver fatto da base a quella che Messina ha definito "un'associazione sovversiva", che secondo gli inquirenti avrebbe spedito oltre 20 buste esplosive in tutto il paese.

Alla manifestazione hanno partecipato oltre mille persone: parlando con i media, Messina ha stigmatizzato proprio la solidarietà mostrata da gran parte del mondo militante e antagonista cittadino. "C'erano perfino due esponenti di consiglio comunale" ha dichiarato ai giornalisti, non esitando a definira questa solidarietà come "un atto eversivo".

Una netta condanna è arrivata anche dal governatore PD Sergio Chiamparino e dalla Sindaca pentastellata Appendino, mentre dal Viminale ;Matteo Salvini commenta: "Galera per questi infami! Ridotti quasi a zero gli sbarchi, adesso si chiudono i centri sociali frequentati da criminali”. E intanto, dai siti della galassia antagonista, gli anarchici torinesi promettono battaglia: "chiudere i conti con l'esperienza degli spazi occupati - scrivono - sarà molto piu difficile di cosÎ