ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Uccisa a Modena aveva denunciato l'ex

Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – MODENA, 8 FEB – Ghizlan El Hadraoui, la badante
marocchina 37enne trovata bruciata nella sua auto mercoledì in
via Cavazza a Modena, meno di un mese fa aveva denunciato in
procura a Modena l’ex marito, Khalil Laamane, 49enne attualmente
in stato di fermo con l’ipotesi di omicidio volontario
pluriaggravato, per minacce di morte e per aver ferito con una
coltellata la loro figlia adolescente mentre quest’ultima
tentava di difendere la madre durante una lite. A riportare la notizia è l’edizione modenese de il Resto del
Carlino. L’avvocato Monica Rustichelli, che ha assistito la
37enne, uccisa con quattro coltellate alla schiena, confermando
che a fine gennaio era appunto stata presentata la denuncia, ha
commentato: “La sua vita è stata un inferno, voleva solo
assicurare ai suoi figli un futuro senza violenza. Ma nessuno
l’ha ascoltata”. Nel pomeriggio Khalil Laamane comparirà davanti al gip in
carcere a Modena per la convalida del fermo.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.