ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Papa: ultimo giorno di visita negli Emirati

Papa: ultimo giorno di visita negli Emirati
Dimensioni di testo Aa Aa

La prima Messa di un Pontefice nel Golfo, così Papa Francesco saluta gli Emirati Arabi dove si trovava in visita dal 3 al 5 febbraio. Un vero e propro bagno di folla tra la comunità cattolica locale. 135 mila i fedeli arrivati nello Zayed Sports City, il grande stadio di Abu Dhabi - tra questi 4.000 musulmani.

Il saluto dalla papamobile - ai pellegrini giunti anche dai paesi circostanti - arrivati in un luogo simbolo della libertà di fede.

Sullo sfondo la questione della crisi in Yemen, alcune critiche sono arrivate perchè gli Emirati fanno parte della coalizione guidata dall'Arabia Saudita intervenuta nel paese. Durante l'ultimo Angelus papa Francesco è tornato sulla questione dicendosi preoccupato.

Per il Papa, i fedeli degli Emirati formano una "gioiosa polifonia della fede" che diventa "una testimonianza che edifica la Chiesa".

Infine, Bergoglio cita San Francesco, secondo il quale "il cristiano parte armato solo della sua fede umile e del suo amore concreto».

Claudio Lavanga, Euronews:

"Papa Francesco ha concluso la sua breve ma storica visita ad Abu Dhabi, tenendo la prima Messa pubblica all'aperto nella storia di questo Paese.

Questa è un'altra pietra miliare nella sua spinta a migliorare le relazioni tra cristiani e musulmani: la scorsa notte, ha firmato una dichiarazione congiunta con il Grande Imam di al Azhar - considerata la massima autorità nell'islam sunnita - in cui è stato chiesto ai leader mondiali di promuovere la pace, la tolleranza e la fraternità.

Ma la vista di decine di migliaia di cristiani che partecipano alla Messa all'aperto nella penisola arabica - culla dell'Islam - è uno spettacolo che vale più di mille parole".