Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.

ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Huawei al centro dello scontro commerciale USA - CINA

Huawei al centro dello scontro commerciale USA - CINA
Diritti d'autore
Reuters/Jason Lee
Dimensioni di testo Aa Aa

Il gigante cinese delle telecomunicazioni Huawei e la sua massima dirigente Meng Wanzhou sono accusati di cospirazione per aver violato le sanzioni statunitensi contro l'Iran e aver rubato segreti commerciali. Le accuse americane sono una poderosa e ostile escalation contro Pechino.

Le autorità americane accusano Huawei di presunto furto di segreti commerciali da una società rivale americana, laT-Mobile, e di aver commesso il reato di frode finanziaria.

Matthew Whitaker, il procuratore generale statunitense: "Già nel 2007, i dipendenti di Huawei presumibilmente iniziarono a falsificare la relazione dell'azienda con la sua affiliata iraniana, che si chiama Skycom. I dipendenti di Huawei avrebbero dichiarato alle banche che Huawei aveva venduto la sua partecipazione in Skycom. Ma queste erano affermazioni false. In realtà Huawei aveva venduto Skycom a se stessa".

Il Dipartimento di Giustizia a stelle e strisce punta all'estradizione di Meng Wanzhou negli Stati Uniti visto che la figlia del fondatore della Huawei è stata arrestata in Canada. Intanto rincara la dose il segretario al commercio americano Wilbur Ross: che dice: "mentire, ingannare e rubare non è una perseguibile strategia per la crescita". Le accuse metterebbero in evidenza le ''azioni sfacciate e persistenti'' di Huawei ai danni ''di società e istituzioni finanziarie americane''.