ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Uefa: lo Shakhtar può giocare a Kharkiv

Uefa: lo Shakhtar può giocare a Kharkiv
Decadenza legge marziale riapre le porte a stadio città ucraina
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – NYON (SVIZZERA), 14 GEN – Lo Shakhtar Donetsk potrà
tornare a giocare le partite di coppa nel suo stadio di Kharkiv
dopo l’abrogazione della legge marziale. Lo ha deciso l’Uefa.
Nell’ultima partita di Champions della fase a gironi contro il
Lione, il club ucraino aveva dovuto ‘emigrare’ a Kiev a seguito
dell’introduzione della legge marziale della durata di 30
giorni, applicata dopo l’ennesimo incidente tra la marina
ucraina e quella russa nello stretto di Ker’, tra il Mar d’Azov
e il Mar Nero il 25 novembre. Scaduto il termine, e di
conseguenza il sistema di governo provvisorio, l’Uefa ha oggi
fatto sapere che lo Shakhtar potrà ospitare i tedeschi
dell’Eintracht di Francoforte a Kharkiv il prossimo 14 febbraio,
per i sedicesimi di Europa League. Lo Shakhtar gioca le partite
casalinghe a Kharkiv perché la città natale del club, Donetsk, è
stata sotto il controllo dei Separatisti sostenuti dalla Russia
dal 2014.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.