ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il governo italiano appoggia i gilet gialli e attacca Macron

Il governo italiano appoggia i gilet gialli e attacca Macron
Dimensioni di testo Aa Aa

La campagna elettorale per le elezioni europee si scalda e travalica i confini nazionali. Il caso è quello del governo gialloverde italiano che ha appoggiato a sorpresa il movimento francese dei gilet gialli in funzione anti Macron. Gli strali partono dai ranghi piu' alti della politica italiana, per arrivare dritti all'Eliseo.

"Do tutto il sostegno possibile ai francesi che educatamente e rispettosamente stanno facendo presente a un presidente che non fa gli interessi del popolo francese che prima va a casa meglio è, pero ogni episodio di violenza e da condannare senza se e senza ma".

Matteo Salvini Ministro dell'Interno italiano

Il Ministro degli Interni italiano Matteo Salvini ha dichiarato in conferenza stampa: "Do tutto il sostegno possibile ai francesi che educatamente e rispettosamente stanno facendo presente a un presidente che non fa gli interessi del popolo francese che prima va a casa meglio è, pero ogni episodio di violenza e da condannare senza se e senza ma".

Un'attacco seguito all'endorsement che l'altro vicepremier italiano, il 5 stelle Luigi di Maio, aveva fatto dalle colonne del blog del movimento, e poi su twitter, esortando i gilet gialli a non mollare. Ad accomunare i due movimenti, secondo Di Maio, la condivisione della lotta per la democrazia diretta. Ragion per cui il vicepremier si spinge fino a mettere a disposizione del movimento francese, la piattaforma on line dei 5 stelle, Rousseau, per definire il programma elettorale.

Ma la risposta francese non si è fatta attendere: la ministra Natalie Oiseau ha consigliato a Di Maio di occuparsi del benessere degli italiani pretendendo rispetto sul piano delle relazioni diplomatiche.

Un posizionamento, quello di Lega e 5 Stelle in favore dei gilet gialli, che mira, con ogni probabilità, a capitalizzare anche dentro le urne italiane l'effetto dirompente che la protesta in Francia ha avuto contro l'europeista Emmanuelle Macron. Secondo i dati dell'aggregatore di sondaggi pollofpolls.eu il fronte anti sovranista è ancora in vantaggio sulle forze antisistema, ma i gruppi euroscettici e di estrema destra registrano una vera impennata di consensi.

Qui la mappa interattiva di pollofpolls.eu sulla composizione del nuovo Parlamento Europeo per gruppi e per Paesi di provenienza dei deputati, in base alle proiezioni dei sondaggi aggregati.