Sibilia,'no' sindaci è aspirina a morto

Sibilia,'no' sindaci è aspirina a morto
Il sottosegretario all'Interno difende il decreto contestato
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) - ROMA, 3 GEN - "Tentare di far rivivere una sinistra che non esiste è sicuramente obiettivo nobile. Tuttavia bisognava pensarci prima. Ad esempio quando veniva approvato il Jobs Act, quando veniva approvato il Salva banche, quando si approvava la buona scuola, quando la sinistra insieme a 'Mafia capitale' banchettava con i manovratori del business dell'immigrazione. Business oggi terminato grazie al dl sicurezza. Hanno lasciato solo il Movimento 5 Stelle come ultimo baluardo dei lavoratori, risparmiatori, alunni e insegnanti. Protestare ora è come dare un'aspirina a un defunto. Inutile". Così il sottosegretario all'Interno Carlo Sibilia commenta il blocco annunciato da alcuni sindaci sull'applicazione del decreto sicurezza. E continua: "Le proteste con il maglione di cashmere non le capiamo. Un tentativo di ricompattarsi. Senza accorgersi che nel dl sicurezza ci sono delle misure, come quelle sulla trasparenza delle cooperative e dei roghi degli impianti di trattamento rifiuti, importanti per tutti i cittadini".

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.