ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il tartufo: stagione aurea, fino alla fine di gennaio

Il tartufo: stagione aurea, fino alla fine di gennaio
Dimensioni di testo Aa Aa

C'è di buono che la stagione dura fino al 31 gennaio. C'è di buono, se non siete tra i 4.000 trifolau che battono la bassa Langa, che i prezzi sono decisamente più bassi dello scorso anno, grazie alle abbondanti piogge settembrine. C'è di buono anche il vino, i formaggi, la cucina... E poi insomma, c'è di buono il tartufo, signore delle tavole di stagione ad Alba e dintorni e per fama ed export anche nel mondo.

Il tartufo bianco d'Alba, il più pregiato, va sui 2.100 euro al chilo, per le pezzature più grandi. Nella stagione scorsa erano 3.500 euro. Per i funghi più piccoli, invece, quelli da meno di quindici grammi, si scende a 1.000 euro al Kg.

Non che questo debba interessare particolarmente a Ludovico Einaudi, ché lui un po' ne ha, di scorta: nelle settimane scorse, nel quadro della Fiera del Tartufo di Alba, gli è stato consegnato il tartufo dell'anno, premio assegnato annualmente alle più grandi personalità, come Eisenhower, Kennedy, De Gaulle, Marylin Monroe, Francis Ford Coppola e via dicendo, fino a Papa Francesco, nell'edizione 2017.

Nell'occasione Einaudi, piemontese Doc e quindi buongustaio fino al midollo, ha deliziato un pubblico raccolto nella Chiesa di San Domenico, dove era stata allestita la mostra La Storia di Nina, prequel al film di cui la giostra è grande protagonista. Einaudi ha suonato, per l'appunto, il tema "La giostra di Nina", che ha composto per l'opera animata di Valerio Berruti.

Momenti d'oro, belli proprio perché effimeri. Così come può essere effimero il profumo dei piatti al tartufo che si spande dai ristoranti della zona.