ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Giudice, no prove corruzione Eni

Giudice, no prove corruzione Eni
Motivazioni, nessun coinvolgimento gruppo in caso Algeria
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – MILANO, 18 DIC – “Mancando la prova di un accordo
corruttivo unico, difetta la prova di un coinvolgimento di
Scaroni e Vella nella vicenda relativa alle commesse aggiudicate
a Saipem e neppure è dato rinvenire un qualche coinvolgimento
dell’Ente Eni in tale episodio corruttivo”. E’ scritto nelle
motivazioni della sentenza del processo sul caso Eni/Saipem-
Algeria nel quale l’ex ad Paolo Scaroni e i manager del gruppo
sono stati assolti mentre sono stati condannati Saipem, i suoi
dirigenti e gli imputati algerini.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.