Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.

ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

USA: liceali dipendenti dalle sigarette elettroniche

USA: liceali dipendenti dalle sigarette elettroniche
Dimensioni di testo Aa Aa

Sarà anche una moda, sarà che per alcuni sono meno dannose, ma gli studenti americani fumano troppo. O meglio sono dipendenti dalle sigarette elettromiche. Nell’ultimo mese la percentuale di liceali che utilizza le e-sigarette è quasi raddoppiata: 20,9% rispetto allo scorso anno. Un dato allarmante e inconcepibile secondo la Food and Drug Administration, l’agenzia governativa statunitense che si occupa della sicurezza dei farmaci, e che ha stilato il rapporto.

Si fuma per svago o per noia. Ma ormai è un’epidemia. Per ora l’ente ha stabilito che chi vende sigarette elettroniche ai minori di 21 anni, cosa già proibita dalle leggi federali, deve pagare multe che possono arrivare fino a oltre 11 mila dollari.

Esattamente come la cocaina o altre sostanze, anche il vapore contenuto nella sigaretta elettronica crea dipendenza. Secondo un’esperto dell’Istituto Nazionale sull’abuso di droghe, questo prodotto contiene nicotina ma spesso il consumatore non è informato di questo.

Le sigarette elettroniche sono al centro di un acceso dibattito: c’è chi sostiene che siano meno nocive altri invece sostengono che gli effetti sulla salute sono gli stessi della normale pacchetto di bionde.