ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Erostrato: Procura chiede giudizio per 2

Erostrato: Procura chiede giudizio per 2
Padre e figlio accusati minacce anonime e spilli tra caramelle
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – BELLUNO, 11 DIC – I due veneziani residenti nel
bellunese, padre e figlio, sospettati di essere gli autori delle
gesta attribuite a un anonimo mitomane che si fa chiamare
“Erostrato”, sono da oggi formalmente imputati per vari capi
d’imputazione collegati ai fatti registrati a partire dal 2017
in varie località nelle vicinanze di Belluno. La richiesta di rinvio a giudizio è stata formulata dal
sostituto procuratore della Repubblica di Belluno Simone Marcon. Nemesio Aquini, 73 anni, e il figlio Samuele (31), sono
accusati di essere gli autori di scritte inneggianti al nazismo
comparse su muri di edifici pubblici, dell’invio di lettere
anonime con minacce ad amministratori pubblici e missive
contenenti polveri poi risultate innocue e incendi a piccoli
depositi di legname. “Erostrato” avrebbe anche rivendicato
l’inserimento di spilli in una confezione di caramelle fatta
ritrovare nel cortile di una scuola materna. (ANSA).

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.