ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Rwanda: programma di depistaggio dell'AIDS con test fai da te

Rwanda: programma di depistaggio dell'AIDS con test fai da te
Dimensioni di testo Aa Aa

Più test per cercare di limitare il contagio. È scattato in Rwanda un programma di depistaggio dell'HIV che nel Paese, uno dei più poveri al mondo, ha un'incidenza di 3,1 malati ogni 100 abitanti di età compresa tra i 15 e i 49 anni. Con una maggiore incidenza tra le donne. L'autodiagnosi avviene attraverso un prelievo gengivale di saliva e l'immersione dei campioni in reagenti chimici. Un metodo casalingo, fai da te.

Placide Mugwaneza, funzionaria del ministero della salute, ha piegato che è un modo per assicurarsi che le persone abbiano accesso ai test HIV, poiché sappiamo che il test rappresenta un punto di ingresso per la prevenzione dell'HIV in generale e può essere l'inizio di una cura e un trattamento a lungo termine.

Qualcuno ha criticato l'autotest perché chi viene a sapere a casa di essere positivo ha meno certezza di cure rispetto a chi lo scopre in ospedale ed entra subito in un percorso protetto. Tuttavia alcuni Paesi dell'Africa, tra cui Africa del Sud, Malawi e Kenya, hanno deciso di incentivare questo metodo.