Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.

ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ucraina: cos'è e come funziona la legge marziale

Ucraina: cos'è e come funziona la legge marziale
Diritti d'autore
Reuters/Valentyn Ogirenko
Dimensioni di testo Aa Aa

Entra in vigore oggi e durerà per 30 giorni la legge marziale disposta dal Parlamento ucraino nelle parti del paese più vulnerabili agli attacchi della Russia.

La decisione è stata presa dopo che domenica scorsa la Russia ha sequestrato tre navi ucraine e arrestato 23 marinai ucraini. L'Ucraina ha definito l'incidente "un atto di aggressione", mentre la Russia sostiene che le navi ucraine hanno violato le sue acque.

Ma che cos'è la legge marziale? E che effetti avrà sull'Ucraina?

La legge marziale ucraina

La legge marziale è generalmente applicata quando un paese è in fermento civile, si trova in un periodo di crisi nazionale o in uno stato di guerra. Tuttavia, il presidente ucraino Petro Poroshenko ha sostenuto che l'introduzione della legge marziale "non è una dichiarazione di guerra".

Nonostante Poroshenko avesse inizialmente proposto di applicare la legge marziale per 60 giorni, una versione riveduta del decreto ha limitato questo termine a 30 giorni. Sarà applicata in dieci regioni al confine tra Russia e Ucraina e lungo la costa del Mar Nero e resterà in vigore fino al 27 dicembre.

Una legge approvata dal parlamento ucraino nel 2015 elenca tutto ciò che potrebbe entrare in vigore nei prossimi 30 giorni.

Al momento non è chiaro quante di queste restrizioni saranno applicate nei prossimi giorni - alcune potrebbero non essere applicate affatto - ma la legge consentirà all'esercito di acquisire temporaneamente i poteri locali.

Questi sono solo alcuni dei cambiamenti che potrebbero entrare in vigore:

  • Restrizioni ai diritti costituzionali e alle libertà dei civili;
  • Introduzione di un "dovere di lavoro" che impone l'impiego di civili disoccupati, alcuni dei quali potrebbero essere arruolati nelle forze armate;
  • Sequestro di beni di proprietà dello Stato; sarà inoltre possibile imporre con la forza l'uso di beni comunali e privati "per i bisogni dello Stato";
  • Introduzione del coprifuoco;
  • Introduzione di posti di controllo militari e restrizioni alla "libertà di movimento di cittadini, stranieri ed apolidi, nonché alla circolazione dei veicoli";
  • Controllo documentale delle persone e ispezioni a campione;
  • Divieto di proteste pacifiche, manifestazioni ed eventi di massa;
  • Divieto o restrizioni per i mass media;
  • Divieto o restrizioni alla pubblicazione di informazioni sui social media.

La legge marziale è già stata dichiarata in passato?

È la prima volta che l'Ucraina dichiara la legge marziale dal 1945. Non è stata dichiarata durante l'esplosione delle tensioni che hanno portato alla guerra nell'est del paese nel 2014.

Molti si sono chiesti se Poroshenko ha scelto ora di promulgare la legge marziale nel tentativo di rinviare le prossime elezioni presidenziali e di aumentare la sua crescente popolarità.

Tuttavia, il parlamento ucraino ha confermato lunedì sera che le elezioni presidenziali si terranno nel marzo 2019.

Ciononostante, i critici sostengono che la legge marziale influenzerà il processo democratico dell'Ucraina, affermando che altre soluzioni avrebbero dovuto essere perseguite.