Ghosn licenziato anche da Mitsubishi

Ghosn licenziato anche da Mitsubishi
Dimensioni di testo Aa Aa

Dopo la decisione del consiglio di amministrazione della Nissan di licenziare l'ex presidente del gruppo Carlos Ghosn - anche il board della Mitsubishi Motors decide di rimuovere l'ex Ceo. L'ex manager 64 enne è da una settimana in stato di arresto a Tokyo con l'accusa di aver dichiarato il falso sul suo compenso.

Da un'indagine interna all'azienda è anche emerso che Ghosn ha speso milioni di dollari prelevandoli da un fondo della compagnia per comprare e ristrutturare case di lusso, in giro per il mondo.

Nel 2016 anche Mitsubishi fa parte dell'alleanza da quando la Nissan ha rilevato il 34% dell'azienda. All'epoca il gruppo era in difficoltà a causa delllo scandalo emissioni e in quell'occasione Ghosn fu nominato presidente. Prima di allora era stato sempre Ghosn ad essere l'architetto dell'allenaza tra Nissan e Renault.

Insieme a Ghosn che ha rifiutato qualsiasi accusa - risulta in stato di fermo anche un altro direttore esecutivo della casa auto nipponica, Greg Kelly, di nazionalità statunitense.