Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

La Brexit e gli anti Brexit

La Brexit e gli anti Brexit
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

"Stop Brexit!" urlano ancora davanti alla Camera dei Comuni d'Inghilterra gli irriducibili supporter di un'Europa che non ha mai fatto la gioia assoluta dei sudditi di sua maestà britannica.

Damon Embling, Euronews, Westminster: "Mentre la tensione cresce attorno alla premier Theresa May e le proteste relative alla Brexit proseguono fuori dal Parlamento, nel centro di Londra i cittadini dell'UE che vivono e lavorano nel Regno Unito sono sempre più preoccupati di quel che accadrà alla fine della tormenta politica ".

Tra loro c'è Susanna Sahmland, tedesca che vive in Gran Bretagna da 30 anni. E' una docente universitaria a Londra. Susanna ha tre figli e un permesso per restare ma teme non basti.

Susanne Sahmland: "Mi sento ben integrata nella comunità di cui sono parte attiva, canto nella corale della parrocchia, mi rattrista l'idea di dovermi sentire improvvisamente come una estranea. ”

Frederik Bowling, figlio di Susanne : "A dire il vero, stando alle notizie più recenti, sembra che la Brexit non avvenga, ed è quello che spero davvero."

Theresa May ha promesso di porre fine alla libera circolazione dopo la Brexit. Una delle richieste capitali degli elettori nel referendum.

Theresa May, Primo Ministro britannico: "Una volta che avremo lasciato l'UE, avremo il pieno controllo su chi verrà qui. Non accadrà più che i cittadini dell'unione indipendentemente dalle competenze o dall'esperienza di cui dispongono, potranno avere trattamenti preferenziali rispetto ad ingegneri di Sydney o agli sviluppatori software di Delhi ".

Per Susanna e un altro dei suoi figli, Samson, è una prospettiva difficile.

Samson Sahmland-Bowling: "So che mia madre è tedesca, per me non ha neanche l'accento tedesco. Sentire così che è diventata una straniera, che accadono tutte queste cose.... Theresa May intende fare cosi' ... non ha alcun senso".

Damon Embling, Euronews: "Theresa May ha ragione? Agisce in base alla volontà di coloro che hanno votato per la Brexit al referendum? "

Susanna Sahmland: "È molto ingiusto, io ... sono qui da 35 anni e ho fatto delle cose per questo paese per tanto tempo, bisognerebbe riconoscere le persone che sono venute qui, gli europei che sono stati qui, anche loro sono cittadini di questo paese e non credo si possa dire all'improvviso dopo 35 anni, per favore andatevene ".

Per chi l'ha voluta la Brexit significa riprendere il controllo dei confini britannici.

Ma per coloro che vengono dall'Unione Europea il Regno Unito è la loro casa e tutto questo diventa adesso un incubo.