ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tratta di cuccioli, sgominata banda internazionale

Tratta di cuccioli, sgominata banda internazionale
Dimensioni di testo Aa Aa

Vendevano o meglio smerciavano cuccioli che avevano appena un mese di vita e nessuna profilassi sanitaria. La polizia italiana di Udine è riuscita a sgominare una banda di trafficanti, con ramificazioni in tutta Europa. I cagnolini venivano trasportati in giro per i paesi in condizioni terribili, senza nemmeno acqua e cibo.

La banda, che operava nelle province di Reggio Emilia, Bergamo e Como, importava gli animali dall'Ungheria, dalla Polonia e dalla Slovacchia.

Dopo il trasporto, l'organizzazione produceva una falsa documentazione provvedendo anche all'illecita microchippatura, grazie al coinvolgimento di un veterinario compiacente, della provincia di Milano, e di due allevamenti che simulavano la nascita dei cuccioli nelle proprie strutture. La vendita dei cagnolini avveniva tramite i normali canali e inserzioni su siti web. Un cucciolo acquistato in Slovacchia al costo di 50/100 euro poteva essere venduto in Italia al prezzo di 750/850 euro.

L'indagine aveva preso il via nel mese di dicembre 2017. 8 le ordinanze cautelari in cui si ipotizza il reato di associazione per delinquere nei confronti di sei cittadini italiani e due stranieri.