NBA: i Bucks espugnano l'Oracle Arena, Warriors k.o.

NBA: i Bucks espugnano l'Oracle Arena, Warriors k.o.
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Milwaukee vince sul difficile parquet di Oakland. Golden State perde la sua stella Stephen Curry per infortunio

PUBBLICITÀ

Ai Bucks riesce il colpaccio. Milwaukee espugna la temibile Oracle Arena di Oakland, mettendo i ginocchio i padroni di casa e campioni in carica di NBA, i Warriors.

La squadra di coach Budenholzer tiene in mano le redini del gioco sin dalle battute iniziali e va all'intervallo con 13 lunghezze in più. Nel terzo quarto toccano il massimo vantaggio sul +29, rallentando poi ma impedendo a Golden State di agganciarli.

Trascinati da Bledsoe, autore di 26 punti, ed Antetokounmpo, che di punti ne ha segnati 24, i Bucks si impongono per 134-111, rifilando ai Warriors la seconda sconfitta stagionale. Oltre il danno, la beffa: Kerr, perde la sua stella Steph Curry, per un infortunio all'adduttore.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

NBA: Sacramento sconfigge Minnesota 121-110

Non solo calcio: il Qatar cerca la gloria anche nella pallacanestro

Serbia, super festeggiamenti per Novak Djokovic e la Nazionale di basket