Venezuela, il paese dei suicidi

Venezuela, il paese dei suicidi
Di Alberto De Filippis
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

La morte del famoso chirurgo Carlos Bravo

PUBBLICITÀ

I suicidi delle persone famose per quanto drammatici sono abbastanza diffusi. Quello di Carlos Bravo, chirurgo notissimo in Venezuela però, rientra in una casistica un po' differente. Sono suicidi per esasperazione. Carlos Bravo era un medico che, se avesse lasciato il paese per andare all'estero non avrebbe avuto alcuna difficoltà a trovare immediatamente un luogo dove operare. Ha deciso di restare nel suo paese, ma la sua frustrazione, di fronte alla mancanza di tutto e all'obbligo di dire ai pazienti che volevano farsi operare, che avrebbero dovuto procurarsi da soli il materiale medico, lo ha spinto a farla finita. Il suo corpo è stato trovato nel suo ufficio dell'ospedale clinico universitario. Questo accade in un paese in cui il numero di suicidi è schizzato in alto soprattutto fra molti anziani che cercano così di non gravare sul budget familiare.

Non abbiamo immagini di ospedali perché essendo considerati obiettivi strategici è difficilissimo riprenderli, ma forse non servono per commentare i dati dell'Osservatorio Venezuelano sulla Violenza che ha denunciato come il numero sia schizzato in alto. Un fenomeno che non conosce differenze di classi sociali o di sesso e non risparmia nemmeno personaggi come il dottor Carlos Bravo.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Venezuela, mandato d'arresto per il leader dell'opposizione Juan Guaidó

Ballano i diavoli in Venezuela

Tensione tra Venezuela e Guyana per l'Esequiba: Maduro invia seimila soldati nei Caraibi