ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Omicidio Khashoggi: Stati Uniti e comunità internazionale criticano l'Arabia Saudita

Lettura in corso:

Omicidio Khashoggi: Stati Uniti e comunità internazionale criticano l'Arabia Saudita

Omicidio Khashoggi: Stati Uniti e comunità internazionale criticano l'Arabia Saudita
Dimensioni di testo Aa Aa

L'omicidio di Jamal Khashoggi a Istanbul continua a suscitare le reazioni della comunità internazionale.

Il presidente americano Donald Trump ha definito un 'fiasco totale' l'intera gestione della vicenda da parte delle autorità saudite e, parlando dei tentativi di depistaggio, ha detto "è stata una delle coperture peggiori della storia".

"Non avrebbero mai dovuto neanche pensarlo, non avrebbero dovuto farlo" ha detto Trump parlando con i vertici militari statunitensi "tutto quello che hanno fatto è stato sbagliato. Il depistaggio è stato orribile, l'omicidio è stato orribile ma non sarebbero mai dovuti esistere un depistaggio e un omicidio perchè quanto successo non doveva accadere".

Nell'occhio del ciclone è finito il principe eriditario saudita Mohammed bin Salman, sospettato di essere il pianificatore dell'operazione.

Giorgio Cafiero, amministratore delegato della Gulf State Analyitics, centro studi sui paesi del Golfo, sostiene però che la vicenda Khashoggi non porterà cambiamenti eclatanti nell'atteggiamento degli Stati Uniti in medioriente.

"Adesso però" dice Cafiero "i rapporti tra Washington e Riad si muovono su un terreno instabile ma non credo" conclude l'analista "che saranno prese misure che sconvolgeranno le relazioni tra Stati Uniti e Arabia".

Rischiano di incrinarsi però i rapporti di Riad con la Turchia. Nel suo discorso al parlamento il presidente turco Erdogan ha smontato la versione saudita dell'accaduto definendo l'omicidio di Khashoggi un caso 'politico'.