ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Sigilli a resort, nei guai anche sindaco

Sigilli a resort, nei guai anche sindaco
A Stintino, accusa violazione norme su costruzioni in campagna
Dimensioni di testo Aa Aa

(ANSA) – SASSARI, 3 OTT – Il sindaco di Stintino (Sassari)
Antonio Diana è stato iscritto nel registro degli indagati per
violazione delle norme urbanistiche. Diana è indagato in quanto
socio della Sogos Srl, proprietaria dell’agriturismo-resort Le
Saline 309, struttura turistica con nove camere, piscina e 5mila
metri quadrati di giardino, costruita nel 2012 a 309 metri (il
limite stabilito dalla legge è 300 metri) dalla spiaggia delle
Saline, a Stintino. La Guardia di finanza di Alghero, su
disposizione del sostituto procuratore di Sassari Mario Leo, ha
messo i sigilli alla struttura, sotto sequestro preventivo dal 9
luglio scorso. La Procura aveva concesso alla Logos di tenere
aperto il resort fino al 30 settembre per terminare la stagione
estiva e onorare le prenotazioni già registrate prima del
provvedimento di sequestro. Col sindaco di Stintino sono
indagati l’amministratore della società Angelo Solinas e il
progettista della struttura, l’ing. Antonio Fraghì. Ma
l’inchiesta coinvolgerebbe anche gli altri soci della Logos.

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.