EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Medico, no scritto post contro migranti

Medico, no scritto post contro migranti
Ipotizza scherzo o violazione profilo e denuncia minacce
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - SPOLETO (PERUGIA), 28 AGO - "Di sicuro quel post non l'ho scritto io": si difende la dottoressa del pronto soccorso di Spoleto finita nella bufera per quanto scritto contro i migranti in un gruppo su Facebook. Ipotizzando uno scherzo nei suoi confronti o una violazione del profilo. Il medico denuncia intanto di avere ricevuto minacce, anche fisiche. "Attueremo ogni iniziativa per tutelarne l'immagine professionale ma anche l'incolumità" ha detto all'ANSA il suo legale, l'avvocato Simone Budelli. A lui la dottoressa ha spiegato che quando è stato pubblicato il post era a una festa e in quell'occasione avrebbe lasciato incustodito l'i-pad. Appena si è accorta delle frasi offensive - sempre in base alla sua versione - le ha quindi cancellate. "Quanto compare in quel post - ha sottolineato l'avvocato Budelli - è opposto a quello che lei pensa. Sono cose che non ha mai messo in pratica nei diversi anni nei quali frequenta le corsie del pronto soccorso dove ha sempre fornito assistenza indistintamente a tutti".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

La Grecia respinge le accuse di brutalità contro i migranti, inclusi i presunti abbandoni in mare

Serbia, si torna a discutere di un'enorme miniera di litio di Rio Tinto a Jadar

Le notizie del giorno | 17 giugno - Serale