ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il Papa in Irlanda tra curiosità e scetticismo

Lettura in corso:

Il Papa in Irlanda tra curiosità e scetticismo

Il Papa in Irlanda tra curiosità e scetticismo
Dimensioni di testo Aa Aa

La macchina organizzativa a Dublino è pronta. Tanto merchandising per la vistia di Papa Francesco in Irlanda, ma anche tanto scetticismo in un Paese dove il modello cattolico vive una grandissima crisi. Unico precedente il viaggio di Giovanni Paolo II nel 1979, nel mezzo una serie di scandali che hanno fatto calare sulla Chiesa l'ombra della pedofilia clericale.

Leo Varadkar, Primo Ministro irlandese:"Penso che la Chiesa debba fare di più. credo che le parole di Papa Francesco in passato e anche la sua lettera di questa settimana siano state cose molto gradite, ma dalle parole devono seguire i fatti ".

Bergoglio incontrerà alcune vittime di abusi. Dal gennaio 1975 in Irlanda 1.259 denunce di abusi rivolte contro 489 sacerdoti.

Marie Collins, vittima di abusi ed ex membro Commissione Pontificia Protezione Minori "Penso ci siano molti cattolici qui che si aggrappano con le unghie pur di vedere questo problema risolto. Se non viene affrontato correttamente molto presto molte più persone smetteranno di seguire la Chiesa e se ne andranno".

Ma non solo abusi. In Irlanda sono state introdotte leggi che autorizzano l’aborto e le nozze gay. Tutto questo non rende il viaggio una passeggiata per Papa Francesco. Cuore della visita la veglia con le famiglie e la santa messa . Mai come stavolta c'è attesa per l'omelia dove ogni parola del Pontefice verrà soppesata.