EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

India: è ancora emergenza nel Kerala

India: è ancora emergenza nel Kerala
Diritti d'autore Reuters
Diritti d'autore Reuters
Di Eloisa Covelli
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Alluvioni e frane stanno devastando il Paese. I morti sono più di 300, ma mancano all'appello migliaia di persone

PUBBLICITÀ

Piu di 370 persone sono morte per le alluvioni e le conseguenti frane, che stanno devastando lo Stato del Kerala, nel sud dell'India. Mentre sono ancora migliaia i dispersi. Dieci giorni di pioggia incessante hanno messo in ginocchio il Paese.

200mila famiglie sono state costrette a lasciare le loro case e si trovano nei duemila centri di emergenza sparsi per lo Stato. Nel campo di Aluva sono stati segnalati tre casi di varicella e ora si teme il contagio.

I soccorrittori stanno cercando di salvare i sopravvissuti usando centinaia di barche e decine di elicotteri. Centinaia sono i militari impegnati nei soccorsi delle 6mila persone rimaste ancora intrappolate. Le operazioni sono molto difficili, anche perché i telefoni nelle aree maggiormente colpite non funzionano. E 10mila chilometri di strade sono andate distrutte

Nella stagione dei monsoni, da giugno a settembre, il Kerala è colpito da piogge abbondanti, ma secondo il capo del governo locale, Pinarayi Vijayan, si tratta della peggiore alluvione degli ultimi 100 anni.

ll premier indiano Modi ha sorvolato le zone allagate per rendersi conto della gravità della situazione. E ha stanziato 5 milioni di rupie per l'emergenza, poco più di 70mila dollari. Un quarto di quanto aveva chiesto il governatore locale.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

I monsoni trasformano le vie di Mumbai in fiumi

Asia del Sud: oltre 1200 morti per i monsoni

Maltempo: in Francia e Belgio case allagate e auto sommerse