Nicaragua: riprendono lunedì i negoziati di pace

Nicaragua: riprendono lunedì i negoziati di pace
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Altri quattro giovani uccisi nella repressione delle manifestazioni contro Ortega. Oltre trecento i morti dal 18 aprile

PUBBLICITÀ

Altre quattro vittime, tutte giovani, hanno fatto salire il numero degli oltre trecento morti nella repressione delle proteste in Nicaragua. Le manifestazioni contro la dittatura del presidente Daniel Ortega continuano dal 18 aprile scorso.

L'ultima sanguinosa operazione della polizia è avvenuta nell'ovest del Paese, nell'area di Sutiaba, a Léon. Il curato locale, Victor Morales, racconta: "È arrivato un grosso contingente di poliziotti e civili. L'intenzione era quella di rimuovere le barricate, ed è quello che hanno fatto. Ma nell'azione hanno ferito delle persone.Abbiamo sentito esplosioni, spari e, ore dopo, ci siamo resi conto che c'erano morti, oltre ai feriti".

La Chiesa, che media il dialogo tra Governo e opposizione, ha annunciato una ripresa dei negoziati di pace lunedì. L'obiettivo è convincere Ortega ad anticipare le elezioni del 2021 a marzo 2019.

A Managua ci sono state manifestazioni in strada per chiedere la fine delle violenze.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Domenica di sangue in Nicaragua

Gaza: proteste a Tel Aviv e Gerusalemme, attesa la reazione di Hamas per il cessate il fuoco

Antisemitismo e islamofobia: cosa succede alla Germania che guarda alla guerra Israele-Hamas