EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Conte: precedenza al "primo approdo"

Conte: precedenza al "primo approdo"
Diritti d'autore 
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il primo ministro minaccia di non partecipare al pre-vertice di Bruxelles in vista del Consiglio europeo di fine giugno se l'accordo sui migranti è già stato deciso da Francia e Germania

PUBBLICITÀ

Il premier Giuseppe Conte non andrà a Bruxelles se l'accordo Ue sui migranti è già scritto da Francia e Germania. E' questa la minaccia del primo ministro, dopo il faccia a faccia con il Presidente Tusk. L'italia non parteciperà al pre incontro informale di domenica, in vista del consiglio se non viene affrontata come priorità la questione della prima accoglienza nei paesi d'approdo.

La posizione del premier è chiaramente espressa in un tweet non sono disponibile a discutere dei “secondary movements” senza prima aver affrontato l’emergenza dei primary movements” che l’Italia si ritrova ad affrontare da sola.

Siamo fiduciosi della presenza austriaca e confidiamo nel buonsenso dei colleghi europei. Così il ministro dell'Interno Salvini durante l'incontro con il vicepremier e ministro dell'interno austriaci. Ed è proprio l'asse Italia-Austria a rafforzarsi in queste ore, in vista del summit europeo di fine mese con l'obiettivo di difendere in modo efficace le frontiere esterne, per risolvere il problema a monte. ha detto Salvini. 

Un vertice che si annuncia teso. Il titolare del Viminale ha già fatto sapere: o si cambia o ridiscutiamo i finaziamenti, Francia e Germania non dettano più legge. Angela Merkel e Emmanuel Macron starebbero invece discutendo un'intesa che punta al rientro in Italia dei migranti che qui hanno presentato domanda d'asilo.

Condividi questo articoloCommenti