EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Caporalato: arrestati due siciliani che sfruttavano lavoratori immigrati

Caporalato: arrestati due siciliani che sfruttavano lavoratori immigrati
Diritti d'autore 
Di Cinzia Rizzi
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Mangiavano pane raffermo a pranzo e cena, lavoravano 12 ore al giorno, per 3 euro all'ora

PUBBLICITÀ

Lavoravano per 3 euro all'ora, per 12 ore al giorno, nelle campagne di Marsala e Mazara del Vallo, vivevano in pessime condizioni igienico sanitarie e mangiavano pane raffermo a pranzo e cena. E' la situazione alla quale erano sottoposti diversi lavoratori immigrati, reclutati da due agricoltori siciliani, entrambi arrestati questo giovedì dalla Polizia di Stato di Trapani, con l'accusa di sfruttamento della manodopera aggravato e in concorso. 

Dopo sei mesi di indagini e intercettazioni ambientali, si è potuto accertare che i due "caporali", padre e figlio, sfruttavano gli immigrati "prestandoli" anche ad altri agricoltori della zona.

Video editor • Cinzia Rizzi

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Giovanni Toti ai domiciliari: il presidente della Liguria è accusato di corruzione

Naufragio nel Mediterraneo: 60 migranti morti, centinaia verso Ancona a bordo della Ocean Viking

Viaggio a Ventimiglia, la frontiera blindata per i migranti al confine tra Italia e Francia