Portogallo: Presidente Rebelo de Sousa pone veto sulla legge transgender

Portogallo: Presidente Rebelo de Sousa pone veto sulla legge transgender
Diritti d'autore 
Di Cinzia Rizzi
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il Capo di Stato lusitano chiede al parlamento di rivedere il decreto, che darebbe la possibilità anche ai minori di cambiare sesso senza l'obbligo del parere medico

PUBBLICITÀ

Il presidente portoghese Marcelo Rebelo de Sousa ha posto il proprio veto alla legge sui transgender. La norma, approvata dal parlamento di Lisbona, faciliterebbe il cambio di sesso a partire dai 16 anni, senza l'obbligo di un rapporto medico. Il decreto era passato lo scorso 13 aprile, grazie ai voti favorevoli, tra gli altri, del Partito Socialista, del Blocco di Sinistra e dei Verdi.

Rebelo de Sousa ha quindi rinviato il provvedimento all'Aula, chiedendo che venga modificato: dev'essere obbligatorio un parere medico per i minori, quindi fino ai 18 anni.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Giornata mondiale dei transgender: a che punto è l'Europa nel riconoscimento dei diritti

Svezia, l'età minima per cambiare genere scende a 16 anni

Italia, comunità Lgbt critica il Vaticano per la condanna di maternità surrogata e gender