EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Notte di guerriglia a Madrid dopo la morte di un venditore ambulante

Notte di guerriglia a Madrid dopo la morte di un venditore ambulante
Diritti d'autore REUTERS
Diritti d'autore REUTERS
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

Un 35enne senegalese è stato stroncato da un arresto cardiaco nel quartiere di Lavapies, secondo alcuni testimoni dopo un inseguimento della polizia. La manifestazione di protesta della comunità di immigrati è degenerata in scontri con le forze dell'ordine: il bilancio è di 19 feriti e 6 arresti

PUBBLICITÀ

E' degenerata in disordini e scontri con la polizia la manifestazione di un gruppo di immigrati che giovedì sera è sceso in strada nel quartiere di Lavapies, a Madrid, per protestare dopo la morte di Mame Mbaye Ndiaye, un venditore ambulante senegalese di 35 anni.

A stroncare l'uomo è stato un arresto cardiaco. Secondo alcuni testimoni sarebbe stato colto da un malore dopo un inseguimento da parte della polizia, una versione dei fatti smentita dalle autorità. Gli agenti hanno risposto al lancio di pietre e altri oggetti da parte dei manifestanti con cariche di allegerimento e proiettili di gomma.

Negli scontri, andati avanti fino a notte fonda con diversi cassonetti e vetture incendiate, sono rimaste ferite almeno 19 persone, tra cui una decina di agenti di polizia. Sei le persone arrestate, tutte di nazionalità spagnola.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Spagna e "prigionieri politici": l'opera sgradita a Madrid

Atene: guerriglia urbana contro l'austerity

Il Real Madrid annuncia l'ingaggio di Kylian Mbappé