EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Olimpiadi invernali: il CIO ammette 15 dei 28 atleti russi squalificati per doping

Olimpiadi invernali: il CIO ammette 15 dei 28 atleti russi squalificati per doping
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Sarà una Commissione del CIo a decidere se 15 atleti su 18 saranno effettivamente invitai a partecipare ai giochi che si aprono il 9 febbraio nella città coreana di Pyongchang. Il Cio li ha intanto dichiarati "ammissibli"

PUBBLICITÀ

Disco verde per 15 componenti della delegazione russa alle olimpiadi invernali di Pyongchang. Lo ha deciso il Comitato Olimpico Internazionale che si è riunito due giorni dopo la decisione del Tribunale Arbitrale Sportivo di annullare la radiazione di 28 atleti russi, squalificati per doping dopo i giochi invernali di Sochi del 2014. In teoria dunque, per 15 dei 28 atleti squalificati e poi riammessi, si riaprono le porte dei giochi di Pyongchang 2018, al via il 9 febbraio, ma solo dopo che una commissione del CIO avrà ulteriormente analizzato i casi.

Il tribunale sportivo aveva considerato insufficienti le prove a carico degli atleti squalificati. squalifica costata a Mosca 13 medaglie, di cui 4 ori, e il primato nel medagliere. Con la decisione del tribunale, la Russia recupera 9 medaglie, di cui 2 d'oro.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Sognano ancora le Olimpidi: l'estremo ricorso degli atleti russi

Manifestazioni in Russia per gli atleti alle Olimpiadi: e il Cio ne valuta 15...

Mar Baltico: la revisione dei confini marittimi, "provocazione deliberata" del Cremlino