Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Reza Zarrab, testimone chiave nel processo che imbarazza Ankara

Reza Zarrab, testimone chiave nel processo che imbarazza Ankara
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Il processo al magnate turco-iraniano che fa innervosire la Turchia. Il magnate dell'oro Reza Zarrab si è dichiarato colpevole e ha deciso di cooperare con la giustizia americana in un caso che potrebbe creare più di un problema al Presidente Recep Tayyip Erdoğan, a cui l'imputato è legato a doppio filo.

Di cosa è accusato Zarrab: 34 anni, soprannominato "Goldfinger" per la fortuna fatta nel mercato dell'oro, avrebbe aggirato le sanzioni internazionali a carico dell'Iran grazie alla complicità di banche turche, da cui l’accusa di riciclaggio e di frode bancaria.

Giudicato da un tribunale di New York Zarrab è stato arrestato a marzo dell'anno scorso e la sua testimonianza lascia scoperte una serie di personalità di primo piano del governo Erdogan a partire dall'ex-Ministro dell'Economia turco Zafer Caglayan, al quale il faccendiere turco-iraniano avrebbe versato tangenti per un totale di 10 miliondi di dollari.

Altro possibile personaggio chiave del potere di Ankara sospettato di corruzione è Egemen Bağış, parlamentare ed ex-consigliere del Primo Ministro per la politica estera.

Nell'enorme macchina economico-finanziaria i cui meccanismi venivano oliati da Zarrab aveva un ruolo cruciale il banchiere turco Mehmet Hakan Atilla, attualmente il solo accusato del processo, attraverso il quale i dettagli sul ruolo diretto di Anakara potrebbero sgorgare come da un rubinetto aperto.