ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Germania, accoltellato sindaco pro-accoglienza: attacco politico

Lettura in corso:

Germania, accoltellato sindaco pro-accoglienza: attacco politico

Andreas Hollstein in questo screenshot del video della conferenza stampa
@ Copyright :
Reuters
Dimensioni di testo Aa Aa

Andreas Hollstein, sindaco della città tedesca di Altena e membro del partito CDU di Angela Merkel, è stato pugnalato al collo da un assalitore in un ristorante: un attacco "motivato politicamente" per le sue posizioni in favore dell'accoglienza dei migranti. 

La cittadina di Altena, poco meno di 20mila abitanti, si trova a sud di Dortmund. Il fatto è avvenuto nella sera di lunedì 27 novembre ma il giorno successivo il primo cittadino, ancora convalescente, si è presentato in conferenza stampa con un evidente cerotto al collo. 

L'attacco è avvenuto in un ristorante di kebab locale. Stando a quanto riporta Spiegel Online, l'aggressore sembrava essere sotto l'influenza di alcol e ha criticato la politica di asilo del signor Hollstein, puntandogli alla gola un'arma da taglio lunga 30 cm. 

Tutti i tweet sono di Rebecca Staudenmaier, cronista di Deutsche Welle sul posto

"Ha detto: 'Mi fai morire di sete e porti 200 rifugiati qui ad Altena' prima di piazzarsi dietro di me con un coltello puntato alla mia gola. L'ho spinto via ma senza troppo successo visto il piccolo taglio che mi ha inferto. Sono stato molto fortunato in quanto i due gestori del ristorante mi hanno aiutato nonostante il rischio di rimanere anch'essi feriti", ha dichiarato Hollstein di fronte ai microfoni dei media.

L'assalitore è stato arrestato sul posto mentre Hollstein è dimesso dall'ospedale dopo un paio d'ore. 

Durante la conferenza stampa ha ringraziato il proprietario del negozio di kebab, Demir Abdullah, che insieme al figlio ha sopraffatto l'aggressore di 56 anni. Il giorno successivo si è presentato sul luogo dell'aggressione con un mazzo di rose per i due.

Angela Merkel "inorridita" dall'attacco

Il premier della regione della Renania Settentrionale-Vestfalia, Armin Laschet, ha affermato che l'ipotesi tra i servizi di sicurezza è che l'attacco sia stato "politicamente motivato". Angela Merkel ha condannato l'attacco dicendosi "inorridita" dall'incidente e ringraziando coloro che hanno aiutato Hollstein.

La città di Altena si è conquistata diverse menzioni e un premio per il suo sforzo nell'integrazione dei rifugiati. Il sindaco ha scelto di accogliere 100 rifugiati in più rispetto ai 270 stanziati nel 2015, e ad ogni famiglia è stato assegnato un tutor per aiutarli a stabilirsi.

La Germania ha accettato più di un milione di richiedenti asilo durante la crisi migratoria 2015-2016, molti dei quali musulmani. Il partito AfD di estrema destra ha condotto una campagna dai toni fortemente critici contro l'accoglienza voluta da Merkel e dal suo partito, la CDU. Alle elezioni federali ha ottenuto quasi il 13 per cento dei voti, un risultato che ha visto entrare la formazione in parlamento per la prima volta nella sua storia con 94 seggi.

L'attentato a Hollstein ricorda un incidente simile nel 2015, quando un'altra politica della CDU, Henriette Reker, è stata accoltellata mentre si trovava in un sentiero di campagna. L'aggressore si era detto arrabbiato per la politica sull'immigrazione del suo partito. 

Gravemente ferita, Reker si è ripresa ed è stata eletta sindaco di Colonia.