EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Arabia Saudita: giro di vite contro l'illegalità

Arabia Saudita: giro di vite contro l'illegalità
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

La nuova commissione anti-corruzione saudita ha arrestato 11 principi, membri della famiglia reale, quattro Ministri in carica e decine di ex Ministri

PUBBLICITÀ

Giro di vite in Arabia Saudita contro l’illegalità, operato dal Principe Mohamed bin Salman, 32enne erede al trono considerato di fatto il reggente del Paese, guidato ancora dal padre, l’81enne re Salman.

La nuova commissione anti-corruzione saudita ha arrestato 11 Principi, membri della sterminata famiglia reale, quattro Ministri in carica e decine di ex Ministri.

Tra le persone defenestrate il comandante della Marina saudita, l’Ammiraglio Abdullah al-Sultan, ed il Principe Moteib Bin Abdullah, che era anche Ministro della Guardia Nazionale.

Al suo posto il Re ha nominato il principe Khalid bin Ayyaf.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Il lancio dei sassi nel rituale della "lapidazione del diavolo"

Giovanni Toti ai domiciliari: il presidente della Liguria è accusato di corruzione

Ucraina: arrestato e poi rilasciato su cauzione il ministro dell'agricoltura Mykola Solsky