L'opinione: in Catalogna "la giustizia non fermerà la volontà politica"

L'opinione: in Catalogna "la giustizia non fermerà la volontà politica"
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

L'analista catalano, Antoni Gutiérrez-Rubí, a Euronews: "il governo non può negare che esiste una grande maggioranza che vuole risolvere questo conflitto"

PUBBLICITÀ

Lo scontro legale tra Madrid e Barcellona non può prevalere su quello politico che va comunque affrontato. Questa l’opinione dell’analista catalano, Antoni Gutiérrez-Rubí, ai microfoni di Euronews alla vigilia della resa dei conti sul referendum per l’indipendenza.

“Il fatto che il referendum non sia legale o non approvabile per un processo di autodeterminazione internazionale, non impedisce che l’opinione pubblica spagnola ed estera sappiano che esiste un problema molto grande tra la Catalogna e la Spagna – spiega Antoni Gutiérrez-Rubí – Il governo può fermare il processo e agire in modo molto duro contro i suoi promotori e rimuoverli dal dibattito politico, ma non può negare che esiste una grande maggioranza che vuole risolvere questo disaccordo, questo conflitto, questo problema tra la Catalogna e la Spagna in un contesto democratico, che significa un voto popolare o un referendum in qualsiasi momento”.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Spagna, la sinistra fa campagna elettorale sull'edilizia abitativa per conquistare i più giovani

Migranti, alle isole Canarie arrivano sempre più minori non accompagnati: si moltiplicano i centri

Barcellona: trattenuta nave da crociera con 1.500 passeggeri, 69 boliviani con visti Schengen falsi