A Corfù il vertice bilaterale Italia-Grecia

A Corfù il vertice bilaterale Italia-Grecia
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied
PUBBLICITÀ

Si è discusso di migrazioni, Europa, lotta al terrorismo e scambi economici, al vertice bilaterale di Corfù tra il capo del governo greco Alexis Tsipras e il suo omologo italiano Paolo Gentiloni. Per Tsipras Bruxelles deve far fronte alle crisi con le proprie forze, senza dover ricorrere all’FMI, e ha auspicato che l’Europa non emargini i paesi del Sud, proponendo di non chiudere le trattative per l’adesione di Ankara all’Ue.

“La Turchia deve smettere con la retorica aggressiva e dare il via alle riforme. Allo stesso tempo l’Europa deve insistere sulla necessità delle riforme in modo molto rigoroso, senza però chiudere i negoziati per l’adesione della Turchia”.

Gentiloni, dal canto suo, ha definito “necessario” un adeguamento delle regole europee sulle migrazioni, ma ha riconosciuto che qualche passo avanti si è fatto. “È giusto che ripetiamo continuamente che il peso di questio fenomeno non può ricadere solo sulle spalle di alcuni paesi e in particolare di paesi come l’Italia e la Grecia”.

Di migrazioni ed Europa se ne parlerà al prossimo vertice di Nicosia, in ottobre.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Anche in Grecia trattori in piazza: gli agricoltori chiedono un maggiore sostegno al reddito

Mediterraneo, ennesima tragedia di migranti. Partiti dalla Libia erano diretti in Italia

G7 a Capri, si apre la seconda giornata: in agenda aiuti all'Ucraina e l'escalation in Medio Oriente