Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.

ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Voyager, 40 anni d'esplorazione dell'ignoto

Voyager, 40 anni d'esplorazione dell'ignoto
Dimensioni di testo Aa Aa

Quarant’anni fa l’uomo partiva per il più lungo viaggio d’esplorazione mai tentato nella storia dell’umanità: con il lancio della sonda spaziale Voyager 1, il 5 settembre del 1977, veniva posata la prima pietra nella conoscenza dello spazio profondo.

Un viaggio cominciato dalla Nasa per meglio comprendere il sistema solare, che l’uomo osserva restando con i piedi sulla Terra. Il programma è andato ben oltre i piani iniziali, e ancora oggi continua a sorprendere. Nel 2012 Voyager 1 ha varcato i confini del sistema solare entrando nello spazio interstellare. Attualmente la sonda, che ci ha dato tra l’altro conoscenze fondamentali su Giove e Saturno, continua il suo viaggio a oltre 20 miliardi di chilometri dalla Terra, nella più lontana appendice dello spazio raggiungibile dall’occhio umano.

Nel 1979 la missione Voyager proseguì con il lancio di Voyager 2. Tra i risultati più importanti ottenuti, l’immersione nel 1981 in uno degli anelli di Saturno allora ancora sconosciuto e lo studio approfondito di Urano, con la recente scoperta di altre due lune: datata 2016, è stata possibile grazie ai dati raccolti dalla sonda vent’anni prima.