ULTIM'ORA

Myanmar: 87mila Rohingya fuggiti in Bangladesh

Myanmar: 87mila Rohingya fuggiti in Bangladesh
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

87 mila persone appartenenti alla comunità Rohingya sono fuggite dal Myanmar in Bangladesh. La cifra, fornita della Nazioni Unite, è relativa agli ultimi 10 giorni dell’ondata di violente repressioni da parte dell’esercito birmano.

Gli ultimi arrivi degli apolidi della minoranza musulmana stanno mettendo a dura prova i già sovraffollati campi profughi del Bangladesh e circa 20mila rifugiati sono ammassati sul confine in attesa di entrare.

Aung San Suu Kyi, la Premio Nobel per la Pace divenuta la leader de facto del governo birmano, è intervenuta solo per accusare la minoranza musulmana di utilizzare bambini-soldato, mentre un altro premio Nobel, Malala Yousafzai, le chiede di rompere il silenzio e condannare il “vergognoso trattamento” nei confronti dei musulmani in Myanmar.

Proteste anche in Indonesia, mentre Dacca, da parte sua, sembra consentire ai rifugiati di entrare più facilmente rimandarli indietro e – riferiscono fonti Onu – i residenti starebbero anche aiutando coloro che non trovano rifugio nei campi.

Nonostante decenni di restrizioni e di persecuzioni nella ex Birmania, i Rohingya non erano quasi mai ricorsi alla lotta armata.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.