Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.

ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Allarme uova contaminate esteso in Europa, forse anche in Italia

Allarme uova contaminate esteso in Europa, forse anche in Italia
Dimensioni di testo Aa Aa

L’allarme uova contaminate si allarga a macchia d’olio. Alcuni lotti di uova infette dal fipronil – un insetticida pericoloso per la salute – e ritirate dagli scaffali dei supermercati in Belgio, Olanda e Germania, sarebbero arrivati anche in Francia, Svizzera, Gran Bretagna e Svezia. Secondo l’Organizzazione mondiale della Sanità, però, il pesticida – tossico per gli animali – lo sarebbe solo «moderatamente» per l’uomo.

“I sintomi sono vertigini, nausea, vomito. Sono effetti neuro-tossici transitori, i casi letali sono molto rari. Magari uno ogni 30 anni’‘, spiega il tossiologo Alfred Bernard. ‘‘Bisognerebbe consumare dosi massicce di fipronil, circa mezzo grammo. E in un uovo ce ne sono tra le 10 e le 100mila volta meno”.

Non è da escludere che l’Italia sia coinvolta. Le autorità belghe hanno informato la Commissione Europea, che il prodotto naturale all’origine della contaminazione, il cosiddetto Dega-16, sarebbe stato utilizzato anche sul mercato italiano. Non è però certo che anche nelle uova esportate nel Bel Paese sia stato aggiunto l’insetticida.