Emirati Arabi avrebbero hackerato i media di Doha

Emirati Arabi avrebbero hackerato i media di Doha
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied
PUBBLICITÀ

L’attuale crisi diplomatica tra Doha e i suoi vicini sunniti è stata scatenata dagli Emirati Arabi Uniti che hanno orchestrato l’hackeraggio dei siti d’informazione governativi e dei social media del Qatar lo scorso maggio, inserendovi false dichiarazioni “incendiarie” attribuite all’emiro del Qatar, Sheikh Tamim Bin Hamad al Thani: lo scrive il “Washington Post”. Il quotidiano statunitense cita fonti dell’intelligence americana che avrebbe raccolto informazioni sulla pianificazione dell’attacco informatico degli Emirati Arabi Uniti. Non è chiaro se Abu Dhabi abbia scatenato l’attacco direttamente, oppure lo abbia commissionato a altri. L’ambasciatre degli Emirati Arabi Uniti a Washington ha immediatamente replicato, bollando come “false” le notizie riportare dal Washington Post. La Francia, intanto, si è offerta come mediatrice nella crisi diplomatica tra il Qatar e gli altri quattro Paesi arabi: questo il messaggio portato dal ministro degli Esteri francese Jean-Yves Le Drian che si è recato due giorni fa in Arabia Saudita dove ha espresso le proprie preoccupazioni per l’escalation della crisi diplomatica in Medio Oriente.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Accordo alla Cop28 di Dubai: non uscita ma "transizione" da fonti fossili

Cop28, al-Jaber ammette: "Passi avanti lenti e insoddisfacenti"

Cop28, tutte le opzioni ancora aperte a quattro giorni dalla chiusura