Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.
ULTIM'ORA

Attacco terroristico a Manchester: Daesh ha colpito i più vulnerabili

Attacco terroristico a Manchester: Daesh ha colpito i più vulnerabili
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

L’attacco terroristico che lunedì ha provocato decine di morti a Manchester ha colpito gli obiettivi più vulnerabili della società: gli adolescenti. “Credo che bisogna comprendere che l’obiettivo è quello di creare delle reazioni emotive che raccolgono o aumentano la confusione tra Islam, islamismo e jihadismo” afferma Didier Leroy, esperto in terrorismo presso la scuola militare e la libera università di Bruxelles. “Il tutto nella prospettiva di frammentare, di creare divisioni all’interno del tessuto sociale occidentale”.

Ma benché il cosiddetto Stato Islamico, che ha rivendicato l’attacco, stia perdendo terreno in medio oriente, persegue nella sua strategia di destabilizzare i governi europei e non solo.

“Se la battaglia militare è attualmente in sfavore dello Stato Islamico – continua Leroy – penso che tuttavia è troppo presto per dichiarare una vittoria ideologica. E penso che una delle vittorie principali di che Daesh ha conseguito è di aver fortemente influenzato il voto sulla Brexit e anche, per estensione, quello delle elezioni presidenziali negli Stati Uniti. “