EventsEventiPodcast
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Argentina: pm Cartasegna aggredito, indaga su casi di corruzione nella polizia

Argentina: pm Cartasegna aggredito, indaga su casi di corruzione nella polizia
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

In Argentina il procuratore Fernando Cartasegna è stato vittima di una nuova aggressione fisica.

PUBBLICITÀ

In Argentina il procuratore Fernando Cartasegna è stato vittima di una nuova aggressione fisica. È stato legato, colpito e intimidito nel suo ufficio a La Plata, nella provincia di Buenos Aires. Prima di andare via, l’aggressore ha scritto la parola “Nisman” con lo zucchero per minacciarlo. Il giudice Nisman è stato trovato morto nel 2005 nel suo appartamento, vittima di “un finto suicidio. Cartasegna indaga su casi di corruzione nella polizia.

“È stato aggredito alle spalle da una persona che non è riuscito a identificare. Lo hanno legato a testa in giù e immobilizzato. Lo hanno imbavagliato e intimidito”, spiega Julio Conde Grand, procuratore generale di Buenos Aires.

Cartasegna è fuori pericolo ma resta in ospedale. Nella sua abitazione è stato trovato un opuscolo intitolato “Incontra il nuovo Nisman”. “Volevano intimidirmi per farmi abbandonare l’indagine”, ha detto il giudice in un’intervista.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Buenos Aires, allagamenti e disagi per le forti piogge: un uomo trovato morto, cancellati 40 voli

Argentina, la discarica di bare e resti umani non identificati a La Plata

Argentina: proteste contro le riforme di Milei, scontri davanti al parlamento di Buenos Aires