Cina: dissidente rientra da Taiwan, negata la residenza a lungo termine

Cina: dissidente rientra da Taiwan, negata la residenza a lungo termine
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Un dissidente cinese che avrebbe voluto chiedere asilo a Taiwan ha deciso di propria volontà di ritornare in Cina, secondo le autorità locali.

PUBBLICITÀ

Un dissidente cinese che avrebbe voluto chiedere asilo a Taiwan ha deciso di propria volontà di ritornare in Cina, secondo le autorità locali. Zhang Xiangzhong, 49 anni, è stato fermato il 18 aprile dopo aver abbandonato il gruppo di turisti con il quale era arrivato sull’isola.

Non è chiaro se l’uomo, che aveva trascorso tre anni in carcere in Cina per la sua militanza nel movimento per i diritti umani New Citizens, abbia chiesto formalmente asilo politico.

Quest’ultimo non è concesso ai cinesi perché Taiwan teme di guastare le relazioni con Pechino che considera ancora l’isola come una “provincia ribelle”. È prevista invece la residenza a lungo termine, negata in questo caso a Zhang Xiangzhong.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Annalena Baerbock, invito alla Cina: "Dite alla Russia di fermare la guerra". Li Shangfu a Mosca

Esercitazioni militari e sorvoli. Pechino alza la voce con Taiwan

L'aquila a stelle e strisce e il dragone cinese verso lo scontro mortale