This content is not available in your region

L'esercito iracheno stringe l'assedio a ovest di Mosul

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
L'esercito iracheno stringe l'assedio a ovest di Mosul

L’esercito iracheno ha detto di aver preso il controllo di un ponte che collega l’ovest di Mosul con Tal Afar, città vicino al confine con la Siria a maggioranza turcomanna in mano allo Stato islamico dal 2014.

Per i jihadisti è ora impossibile lasciare Mosul usando questa strada e tutti i rifornimenti sono bloccati vista l’avanzata dei soldati iracheni. Cinque ponti sul fiume Tigri che collegano la zona Ovest a quella Est della città, sono stati parzialmente distrutti dai raid della coalizione internazionale a guida americana dall’inizio dell’offensiva contro l’Isil a Mosul, lanciata lo scorso ottobre.

Le forze governative hanno riconquistato un mese fa la zona orientale della città. Dal 19 febbraio è in atto su Mosul ovest un’offensiva di terra per riprendere il controllo della roccaforte dell’Isil nella provincia di Ninive.

Migliaia i residenti in fuga dai combattimenti, secondo l’Onu oltre 28mila persone sono scappate dalla parte ovest della città. Oltre 800.000 civili sono senza cibo e soffrono una estrema penuria di acqua potabile e totale assenza di latte per bambini.