EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Bielorussia torna in piazza contro la "tassa dei parassiti sociali"

Bielorussia torna in piazza contro la "tassa dei parassiti sociali"
Diritti d'autore 
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

I cittadini della Bielorussia hanno manifestato nuovamente domenica per chiedere l’abolizione della cosiddetta imposta contro i “parassiti sociali”, che tassa coloro che non hanno un lavoro a tempo…

PUBBLICITÀ

I cittadini della Bielorussia hanno manifestato nuovamente domenica per chiedere l’abolizione della cosiddetta imposta contro i “parassiti sociali”, che tassa coloro che non hanno un lavoro a tempo pieno. Manifestazioni si sono tenute in diverse città: secondo i media locali vi hanno preso parte circa tremila persone.

“È una questione d’onore per il governo revocare questo decreto. Un governo forte – ha detto uno dei manifestanti- dovrebbe revocarlo, dovrebbe ammettere i suoi errori. Ma un governo debole non li ammetterà mai”.

L’impopolare imposta, introdotta con un decreto firmato dal presidente Aleksandr Lukashenko nell’aprile 2015, obbliga tutti i cittadini adulti che lavorano meno di 183 giorni all’anno a versare al fisco l’equivalente di 235 euro per coprire le spese mediche e sociali. Secondo l’ultima ispezione sono 470mila le persone tenute a pagare la tassa, ma meno del 10 per cento è riuscito a farlo. La scadenza era il 20 febbraio.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Elezioni parlamentari e amministrative in Bielorussia: affluenza al 73 per cento

Un prigioniero politico bielorusso muore in carcere per "mancanza di cure mediche"

L'Europa che voglio: tasse e giustizia fiscale, cosa farei da europarlamentare