Gastronomia: il Bocuse d'Or assegnato per la prima volta agli Stati Uniti

Gastronomia: il Bocuse d'Or assegnato per la prima volta agli Stati Uniti
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il prestigioso Bocuse d’Or, concorso francese che premia i migliori cuochi al mondo, è stato vinto per la prima volta dagli Stati Uniti.

PUBBLICITÀ

Il prestigioso Bocuse d’Or, concorso francese che premia i migliori cuochi al mondo, è stato vinto per la prima volta dagli Stati Uniti.

Mathew Peters, 33 anni, sous-chef del ristorante tristellato “Per Se” di New York si aggiudica 20.000 euro. Due anni fa a Lione il suo Paese si era piazzato secondo. “È servito un lungo anno, anzi due, per arrivare a questo punto. Ne è valsa la pena!”, ha commentato il vincitore.

The winner of the gold #BocusedOr is USA pic.twitter.com/P9LIUsLcYm

— Bocuse d'Or Official (@Bocusedor) 25 janvier 2017

In finale ventiquattro chef e i loro assistenti, da tutto il mondo, in 5 ore e 35 minuti hanno dovuto rivisitare il pollo di Bresse ai crostacei e preparare un piatto vegetariano, una novità in questa edizione dalla quale è sparito il pesce. Le pietanze sono state giudicate da 24 giurati.

Jérôme Bocuse ha preso il posto del padre Paul novantenne, fra i cuochi più celebri al mondo e inventore del premio nel 1987, alla guida del Bocuse d’Or: “Quello che ci aspettiamo per i prossimi trent’anni è semplicemente una riflessione su quanto accade nel mondo. Oggi per il trentesimo anniversario per la prima volta abbiamo una pietanza al cento per cento vegetariana e credo che questa sia una tendenza in tutto il mondo”.

Secondo classificato il norvegese Christopher Davidsen davanti all’islandese Viktor Andrésson. Appuntamento per la finale del Bocuse europeo l’anno prossimo a Torino.

“Al trentesimo anniversario del Bocuse d’Or, qui a Lione, c’era una folla immensa che non si vedeva dagli europei di calcio, migliaia di fan hanno fatto il tifo per i membri delle 24 squadre”, afferma la nostra inviata Doloresz Katanich.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Il nirvana dei buongustai con la classifica dei migliori ristoranti del mondo

Bocuse d'or, un evento da leccarsi i baffi

A 4 anni dall'incendio a Notre-Dame, ecco i lavori per la guglia