Spettacolo di luci e suoni nella grotta di Choranche

Spettacolo di luci e suoni nella grotta di Choranche
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Olivier Péguy, Euronews: “Mi trovo sulle Alpi francesi, sul massiccio del Vercors.

PUBBLICITÀ

Olivier Péguy, Euronews: “Mi trovo sulle Alpi francesi, sul massiccio del Vercors. Vi propongo di immergervi nel cuore della montagna, nella grotta di Choranche, una delle più belle di Francia. Ospita un nuovo spettacolo di suoni e luci che stiamo per scoprire in anteprima e a 360 gradi”.

La grotta di Choranche è stata scoperta alla fine del diciannovesimo secolo dagli abitanti della zona. Le squadre di speleologi hanno approfondito l’esplorazione nel ventesimo secolo, seguendo il corso dei fiumi sotterranei. Le gallerie si estendono su diverse decine di chilometri. Soltanto una piccola parte è accessibile al pubblico. Ci sono voluti milioni di anni per forgiare questi paesaggi sotterranei.

Uno degli elementi più impressionanti della grotta sono le stalattiti, sono molto sottili, formate da un tubo naturale di concrezione di calcite. Questi “tubi” crescono in media di 5 cm in 100 anni. Il più lungo misura 3 metri e 20.

Un po’ più lontano il visitatore può accedere a una sala immensa, chiamata “la cattedrale” dove viene proiettato lo spettacolo di suoni e luci.

“Questa grande sala che è alta 30 metri, larga 50 e lunga 90, potrebbe apparire opprimente, ci si potrebbe sentire smarriti”, afferma Laurent Garnier, direttore della grotta di Choranche. “Invece penso che questo spettacolo le doni dolcezza, un lato molto umano, grazie a questa scoperta molto piacevole, graduale, del luogo. Durante tutto lo spettacolo si avverte un sentimento di sollievo, di piacere”.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Francia e Regno Unito festeggiano 120 anni di cooperazione: simbolici cambi della guardia congiunti

La polizia sgombera decine di migranti senzatetto da Parigi, ong: "Pulizia sociale per le Olimpiadi"

Francia, ritrovati tra le Alpi i resti di Émile Soleil, il bambino di due anni scomparso a luglio