Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.

ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ad Aleppo si combatte

Ad Aleppo si combatte
Dimensioni di testo Aa Aa

Si intensifica la battaglia per la conquista di Aleppo. Scaduta la tregua, l’esercito regolare siriano è impegnato in aspri combattimenti con i milizaini islamici nel sud-ovest della città, lungo una linea strategica per penetrare nei quartieri orientali.

Il cessate il fuoco unilaterale proclamato dai russi ha tenuto tre giorni, ma i civili e i feriti intrappolati nelle zone occupate dagli estremisti armati non hanno potuto usufruirne per scappare.

Le forze anti-governative si starebbero preparando a un’offensiva per tentare di forzare l’assedio e hanno avvertito la popolazione di stare lontana dagli obiettivi militari.

Quanti siano i civili ancora intrappolati ad Aleppo est? L’Onu parla di alcune centinaia di migliaia, Damasco di alcune decine di migliaia.

Città sventrata

Dopo quattro anni di guerra, i droni mostrano cosa rimane di quella che, nel 2006, venne designata capitale culturale islamica, la prima ad ottenere il titolo.

Aleppo era anche la seconda città della Siria e suo principale centro economico.

La battaglia di Aleppo ha provocato, secondo l’Onu almeno 500 morti e 2mila feriti.