Gabon, Jean Ping: "Il presidente sono io"

Gabon, Jean Ping: "Il presidente sono io"
Di Michela Monte
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

"Il presidente del Gabon sono io, il risultato è frutto di brogli". Così Jean Ping, candidato sconfitto alle elezioni presidenziali per un soffio l'1,5% in meno: 48,2 a 49,8.

PUBBLICITÀ

“Il presidente del Gabon sono io, il risultato è frutto di brogli”. Così Jean Ping, candidato sconfitto alle elezioni presidenziali per un soffio l’1,5% in meno: 48,2 a 49,8.

La dinastia dei Bongo guida il Paese dagli anni 60 e questo nuovo risultato non smentisce la tradizione, il neoeletto presidente Ali Bongo ha così commentato le proteste che sono seguite al risultato:

“La democrazia è in pessima forma dopo ciò che abbiamo visto accadere, la democrazia non va d’accordo con la vittoria autoproclamata di gruppi che fomentano la distruzione”.

Nel Gabon i sostenitori dell’opposizione hanno assaltato e incendiato l’edificio del parlamento nazionale per protestare contro la rielezione a presidente di Ali Bongo.

Violenze sono seguite anche alla prima elezione di Bongo nel 2009, che segui la morte del padre Omar.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Colpo di Stato in Gabon: i militari ripristinano i mezzi di comunicazione

Ungheria, la candidata della sinistra chiede elezioni anticipate: La gente non vuole più Orbán

Moldova, timori per le influenze della Russia su presidenziali e referendum Ue